giovedì 9 novembre 2017

"Autoboyography" di Christina Lauren-RECENSIONE

Titolo:Autoboyography
Autrice:Christina Lauren
Pagine:404
Prezzo:17,99€ (compra QUI)
Il voto che gli ho dato:★★★★.5
Trama:Three years ago, Tanner Scott’s family relocated from California to Utah, a move that nudged the bisexual teen temporarily back into the closet. Now, with one semester of high school to go, and no obstacles between him and out-of-state college freedom, Tanner plans to coast through his remaining classes and clear out of Utah.
But when his best friend Autumn dares him to take Provo High’s prestigious Seminar—where honor roll students diligently toil to draft a book in a semester—Tanner can’t resist going against his better judgment and having a go, if only to prove to Autumn how silly the whole thing is. Writing a book in four months sounds simple. Four months is an eternity.
It turns out, Tanner is only partly right: four months is a long time. After all, it takes only one second for him to notice Sebastian Brother, the Mormon prodigy who sold his own Seminar novel the year before and who now mentors the class. And it takes less than a month for Tanner to fall completely in love with him.



Recensione:
Salve lettori,oggi sono qui per parlarvi di uno young adult che ho letto in inglese ovvero "Autoboyography" di Christina Lauren.
Purtroppo questo libro,per ora,si trova solamente in inglese,ma,a mio parere,è veramente molto semplice da capire quindi vi consiglio vivamente di comprarlo.
Non appena ho sentito che questo libro trattava di argomenti quali la bisessualità era già pronto per essere comprato,perchè non ci sono molti libri sull'argomento.
Il genere YA non è propriamente il mio preferito per vari motivi ,che preferisco non elencarvi adesso,ma questo libro ha seriamente superato le mie aspettative.
Il protagonista è Tanner,un ragazzo bisessuale, che vive con una famiglia piuttosto aperta di mente infatti non appena ha fatto coming out è stato subito accettato.

Ma quando la famiglia deciderà di trasferirsi dalla California allo stato dell'Utah dovrà nascondere ancora la sua sessualità ,perchè andrà a vivere in una città piuttosto conservatrice ed abitata da molte comunità di mormoni .
Tanner,poi, parteciperà ad un progetto indetto dalla scuola,ovvero il dover scrivere un romanzo in soli quattro mesi,all'inizio sarà molto insicuro perchè ha paura di non avere inventiva o creatività.Fino a quando non incontrerà Sebastian,il ragazzo che l'anno precedente aveva scritto un libro che aveva sin da subito venduto moltissime copie. Non appena gli occhi di Tanner incontreranno quelli di Sebastian il suo cuore sarà in subbuglio.
Ma sorge poi un problema ovvero che Sebastian fa parte di una comunità di mormoni ci sarà una sorta di passaggio dalla religione alla sessualità.
Il tutto si farà ancora più complicato quando entrambi si accorgeranno che provano qualcosa l'uno per l'altro. Tanner si domanderà molto spesso come Seb possa avere fede in un Dio e in un chiesa in cui non è possibile essere ciò che realmente sei. Affronterà anche il dolore del rifiuto quando Sebastian non riconoscerà la sua identità,dicendo che pregherà per reprimere la sua omosessualità e vivere con la sua famiglia.
Potrei raccontarvi molto altro su questo romanzo ma il resto spetta a voi scoprirlo;lo stile di scrittura è scorrevole e coinvolgente,mai banale,la storia d'amore è tenerissima ma anche questa ha dei punti di crisi ,di buio.
Ho amato come l'autrice ha trattato e spiegato,dal punto di vista di Tanner,la bisessualità ovvero di come per lui significhi di innamorarsi della persona in sé. Non ci sono molti romanzi che parlani di questi temi in modo così approfondito,e dopo questa lettura sono convinta che dovrebbero essercene molti ma veramente molti di più.
Ho adorato la mamma di Tanner perchè lo ha quasi sempre supportato amorevolmente come ogni madre o ogni padre dovrebbe fare.
E' stato un libro che non ho mai smesso di leggere anche sul pullman di ritorno aprivo il libro dopo una lunga mattinata e mi immergevo nella storia complicata di Tanner e Sebastian.
Non c'è stato nulla che non ho amato di "Autoboyography" lo consiglio veramente a tutti voi che state leggendo questo articolo e a tutti quelli che non hanno ancora sfortunatamente capito che l'amore è amore e l'amore è l'amore.

love is love
Ilaria.


10 commenti:

  1. Bellissime parole! Non vedo l'ora di poter leggere questo libro❤

    RispondiElimina
  2. Interessantissimo! Voglio veramente approfondire questo argomento! 😘

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione! Voglio proprio leggere questo libro!

    RispondiElimina
  4. Bellissima recensione! Non vedo l’ora di poterlo leggere

    RispondiElimina
  5. Bellissima recensione, la storia sembra essere davvero interessante e offre tanti spunti di riflessione 😘

    RispondiElimina
  6. Non vedo l'ora di leggerlo 😍

    RispondiElimina
  7. Mi ispira moltissimo! Aggiunto in Whishlist!

    RispondiElimina
  8. Devo assolutamente prenderlo ora con il bonus cultura

    RispondiElimina
  9. Mi hai fatto venire voglia di comprarlo😍

    RispondiElimina