sabato 9 dicembre 2017

"Magic" di V.E. Schwab-RECENSIONE

Titolo:Magic
Autrice:V.E. Schwab
Pagine:410
Prezzo:10€ (compra QUI)
Il voto che gli ho dato:★★★★
Trama:Kell è uno degli ultimi maghi della specie degli Antari ed è capace di viaggiare tra universi paralleli e diverse versioni della stessa città: Londra. Ci sono la Rossa, la Bianca, la Grigia e la Nera, nelle quali accadono cose diverse in epoche differenti. Kell è cresciuto ad Arnes, nella Londra Rossa, e ufficialmente è un ambasciatore al servizio dell’Impero Maresh, in viaggio alla corte di Giorgio III nella Londra Grigia, la più noiosa delle versioni di Londra, quella priva di magia. Ma Kell in verità è un fuorilegge: aiuta illegalmente le persone a vedere piccoli scorci di realtà ai quali, solo con le proprie forze, non avrebbero mai accesso. Si tratta di un hobby molto rischioso, però, e Kell comincia a rendersene conto. Dopo un’operazione di trasporto illegale andata storta, Kell fugge nella Londra Grigia e si imbatte in Delilah, una strana ragazza che prima lo deruba, poi lo salva da un nemico mortale, e infine lo convince a seguirla in una nuova avventura. Ma la magia è un gioco pericoloso e se vuoi continuare a giocare prima di tutto devi imparare a sopravvivere…

Recensione:
Salve lettori,finalmente vi recensisco anch'io l'attesissimo "Magic" di V.E. Schwab,questa recensione è in collaborazione con le ragazze del mio gruppo di lettura crazybibliophilesclub.
Questo era uno di quei libri di cui aspettavo di più l'uscita,quindi con aspettative piuttosto alte l'ho letto. E non ne sono rimasta per niente delusa,anzi.
Durante le prime cento pagine,vi anticipo già, il libro era parecchio confusionario al punto tale che non riuscivo a capire nemmeno cosa stesse succedendo,date le tante informazioni che continuava a darmi l'autrice;ma poi dopo aver spiegato il quadro generale della trama è stato tutto piuttosto lineare,se così si può dire.
Il mondo che ci descrive la Schwab è suddiviso in più Londre,ognuna con le proprie caratteristiche.Abbiamo la Londra Grigia,dove la magia è totalmente assente insomma totalmente uguale alla Londra attuale,poi c'è la Londra Bianca,in cui c'è la magia nonostante sia in pugno a dei personaggi piuttosto importanti,la Londra Rossa,che impareremo a conoscere in ogni sua sfaccettatura perchè è il luogo in cui abita il nostro protagonista,Kell,ed infine la Londra Nera,che per molte guerre contro la magia,vista come una sorta di entità accessibile a tutti,arriverà a non esistere più.
La magia,come avrete già capito,è molto importante per lo sviluppo della trama stessa,essa la possono possedere totalmente solo due Antari,Kell e Holland,quest'ultimo sarà l'antagonista all'interno della storia.
Gli antari, una delle tante specie di maghi rimasti,possono viaggiare tra universi paralleli quindi anche da una Londra all'altra,con comunque determinate regole.
Ora dopo questa illustrazione dell'ambientazione posso finalmente parlarvi del protagonista della storia. Kell è un Antari,vive nella Londra Rossa perchè quando era piccolo fu adottato dalla corte della Londra Rossa,per l'appunto. Nonostante venga chiamato anche principe e conduca la sua vita all'interno del palazzo reale,Kell non si sente parte della famiglia in cui vive.
Prima di raccontarvi altro del mio amato Kell vorrei descrivervi la nostra seconda protagonista di questo secondo libro, Delilah. Lei è una delle ladre più brave che esistano all'interno della Londra Grigia,quindi potete già capire quanto viva una vita spericolata.
Pian piano le vite dei due personaggi si andranno ad intrecciare l'un l'altra per vari motivi che non vorrei elencare per farvi troppi spoiler,vi basta sapere che illegalmente degli oggetti viaggiano da una Londra all'altra e che si svilupperà una sorta di guerra tra la Londra Rossa e la Londra Bianca.
Questo è stato uno dei fantasy migliori che abbia letto quest'anno,perchè mi ha fatto conoscere una sfaccettatura della magia completamente diversa. Nonostante la trama sembri all'inzio confusionaria dopo le cento pagine iniziale incomincerete ad addentrarvi nei meandri della storia.
La scrittura dell'autrice è ricca di descrizioni e di terminologia ricercate,insomma è veramente molto particolare.
Non vedo l'ora che traducano anche gli altri due volumi della trilogia perchè non vedo l'ora di continuare a leggere la storia di Kell ma anche di Holland all'interno di questo mondo a noi estraneo.
Spero che la recensione vi sia piaciuta e mi scuso per l'assenza ma in queste ultime settimane sto avendo molte verifiche!
A presto,
Ilaria.

recensione delle altre componenti del club:

7 commenti:

  1. Mi è piaciuto moltissimo, ne ho programmato la recensione per la prossima settimana😍

    RispondiElimina
  2. Ciao! Ti ho nominata per il Blogger Recognition Award!
    http://thebooklovergir.blogspot.it/2017/12/blogger-recognition-award.html

    RispondiElimina